Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali per il servizio di newsletter e dai il tuo consenso informato al trattamento dei tuoi dati per le seguenti finalità

Puoi comunque annullare l'iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento a piè di pagina delle nostre e-mail.

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing e newslettering. Leggi la policy per la privacy di Mailchimp.

14 Febbraio 2024

È iniziata a Maputo, in Mozambico, la seconda fase del programma formativo Undertaking Business in Culture l’iniziativa internazionale di formazione e mentoring, voluta da ICCROM e Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali, per promuovere l’imprenditorialità giovanile nel settore della cultura e del patrimonio culturale, nel continente africano e in Italia.

Dopo un calendario di 12 settimane esclusivamente online di lezioni frontali, seminari e tavoli di lavoro su temi cruciali dell’imprenditorialità culturale e creativa, è riservata ad alcuni partecipanti selezionati anche una fase di esperienza su campo, sia in Africa che in Italia.

Dal 29 gennaio al 2 febbraio 2024, 15 dei giovani imprenditori, selezionati tra i 20 che hanno partecipato all’online training module, hanno partecipato a Maputo (Mozambico) ad un intenso workshop in presenza, realizzato grazie alla collaborazione tra la Fondazione Scuola dei beni e delle attività cultural, l’ICCROM e, in loco, l’African World Heritage Fund (AWHF).
Tre giorni di laboratori, condotti da esperti internazionali nel settore delle imprese culturali e creative, hanno dato ai partecipanti l’ooprtunità di approfondire diversi temi: Modelli di business e finanziari: strategie e strumenti (con George Gachara), Coinvolgimento delle comunità e valorizzazione del patrimonio locale (con Muthoni Thang’wa), Strategie di marketing e comunicazione per le imprese culturali (con Jahman Anikulapo) e Strategie di fundraising per il settore culturale (Avril Joffe).
Attraverso lavori di gruppo e presentazioni, i presenti hanno avuto modo di proseguire i lavoro sui propri progetti e rafforzarli ulteriormente grazie al supporto degli esperti.

Lo spirito di gruppo è stato favorito dalle visite su campo organizzate al quartiere di Mafalala, uno dei quartieri più celebri di Maputo e del Mozambico, noto per il suo legame con l’identità mozambicana che si afferma attraverso l’opposizione culturale e politica all’amministrazione coloniale portoghese, e al Festival Marrabenta, il principale evento di musica popolare urbana mozambicana.

La seconda fase di Undertaking Business in Culture proseguirà con uno study tour in Italia dal 14 al 24 aprile 2024.