Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali per il servizio di newsletter e dai il tuo consenso informato al trattamento dei tuoi dati per le seguenti finalità

Puoi comunque annullare l'iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento a piè di pagina delle nostre e-mail.

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing e newslettering. Leggi la policy per la privacy di Mailchimp.

15 Aprile 2024

Hanno l’opportunità di confrontarsi con la peculiare realtà di Villa Buonaccosi e sono 30 dei 220 di professionisti selezionati per Oltre il giardino. Maturare competenze, il corso executive per la cura e la gestione dei parchi e giardini storici che alterna sessioni di formazione a distanza a sessioni di formazione in presenza presso importanti parchi e ville storiche italiane. I due weekend del 12 e 13 aprile e del 10 e 11 maggio 2024 impegnano il gruppo con 32 ore di formazione in presenza dentro la villa di Potenza Picena.

Il Complesso della Villa Buonaccorsi di Potenza Picena, tesoro settecentesco, è entrato nel patrimonio dello Stato con l’acquisizione, nel 2022, da un fondo privato. La Villa tornerà aperta al pubblico grazie a un modello di gestione di federalismo demaniale che coinvolge Ministero della Cultura, la Regione Marche e il Comune di Potenza Picena.
È quindi alta l’attenzione del territorio su questa iniziativa formativa e, all’avvio del corso, il 12 aprile, ad accogliere il gruppo e augurare buon lavoro ai partecipanti ci sono tutti i soggetti istituzionali coinvolti nella gestione del Villa: per il Ministero della Cultura, Maria Rita Palumbo Segretario regionale, Cecilia Carlorosi Soprintendente all’Archeloogia, belle arti e paesaggio per Ancona e Pesaro Urbino; per la Regione Marche, Chiara Biondi, Assessore alla cultura, e Daniela Tisi, dirigente alle attività produttive ed imprese e del settore beni e attività culturali; per il Comune di Potenza Picena Tommaso Ruffini, Assessore alla cultura.

Per i partecipanti, quindi, anche l’opportunità preziosa di conoscere da vicino la complessità di un percorso di ripristino e valorizzazione in corso di progettazione e, potenzialmente contribuire, a quello che è può essere un vero e proprio laboratorio di conoscenze e competenze.

Il programma formativo di Villa Buonaccorsi

Le attività formative, nell’arco delle quattro giornate, alternano attività laboratoriali, all’interno dei giardini della Villa, a momenti teorici, nei locali dell’auditorium Ferdinando Scarfiotti di Potenza Picena.

Il Complesso della Villa Buonaccorsi si estende per una superficie di cinque ettari sul versante meridionale di una collina prospiciente il mare e comprende, oltre all’edificio principale, la chiesa barocca dedicata a S. Filippo Neri, la scuderia, la serra, i magazzini, le cantine, le case coloniche e il noto teatrino con burattini automatizzati. Il verde è quello del Bosco all’inglese e del Giardino Italiano, articolato su cinque terrazze degradanti unite da una ampia scala centrale. Nel Giardino, abbondano statue (oltre 100 elementi), fontane ed obelischi, figure grottesche e nani, grotte, nicchie e giochi d’acqua e trionfano, oltre a una limonaia, una grande varietà di vegetazione e piante rare.

Il programma, curato in particolare dallo studioso Franco Panzini, dopo una panoramica sui giardini delle Marche e sulle tipicità paesaggistiche del territorio, tratta specificità e peculiarità di Villa Buonaccorsi su cui esercitare e maturare competenze: dai giardini di fiori agli alberi da frutta, dalla gestione degli agrumi agli alberi monumentali.

Approfondimenti