Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali per il servizio di newsletter e dai il tuo consenso informato al trattamento dei tuoi dati per le seguenti finalità

Puoi comunque annullare l'iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento a piè di pagina delle nostre e-mail.

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing e newslettering. Leggi la policy per la privacy di Mailchimp.

Museos y territorio

programma di scambio in alta formazione con i Paesi latinoamericani membri di IILA

Il rapporto tra musei e territori è al centro di una riflessione teorica collettiva ed è oggetto di sperimentazione di nuove pratiche ed esperienze.

In questa cornice, insieme all’Organizzazione Internazionale Italo-Latinoamericana (IILA) realizziamo un programma – auspicabilmente il primo di una serie – per lo scambio di esperienze di successo tra professionisti italiani e latinoamericani del patrimonio culturale.
L’esperienza può contribuire alla costruzione di una comunità transcontinentale per il confronto e la condivisione di obiettivi e attività di comune interesse.

Città dell’Aquila (particolare), in Joan Blaeu, Theatrum civitatem et admirandorum Italiae ad aevi veteris et praesentis temporis faciem expressum, 5 voll., Amstelaedami, typis Ioannis Blaeu, 1663-1682, III, 1663 (pagina non numerate). [Allard Pierson – The Collections of the University of Amsterdam, HB-KZL 1808 A 21-25]

il programma

Un ricco calendario di incontri seminariali e tavoli di lavoro porta all’attenzione dei partecipanti aspetti cruciali del più ampio dibattito sulla relazione tra musei e territori, in particolare sulle molteplici possibilità per i musei di farsi attivatori – nella comunità di riferimento – di una cittadinanza culturale responsabile e partecipativa nelle pratiche di sostenibilità e cura del patrimonio culturale. E quindi, la costruzione di memorie e identità di un territorio, l’ideazione di pratiche innovative di inclusione sociale e coinvolgimento di nuovi pubblici, la sensibilizzazione alla sostenibilità, lo sviluppo di musei diffusi e reti sul territorio, il dialogo tra collezioni, ambiente, patrimonio archeologico e paesaggio, la valorizzazione del patrimonio immateriale e delle attività produttive territoriali.

come

Durante cinque incontri seminariali (sotto forma di webinar), i relatori italiani presentano a tutti i partecipanti – anche col supporto di materiale multimediale interattivo – alcune esperienze di lavoro concrete. Ogni webinar ha una durata di circa 90 minuti.

In altrettanti tavoli di lavoro, pensati come laboratori e destinati ad una platea più ristretta (partecipa un solo delegato per Paese, sulla base di specifici interessi ed esperienze), i partecipanti sono chiamati a portare la propria testimonianza. Grazie ad un facilitatore bilingue viene approfondita la riflessione sui temi di comune interesse. Ogni tavolo di lavoro ha una durata di circa 2 ore.

chi

Partecipano al programma un massimo di 80 professionisti provenienti dai 20 Paesi dell’America Latina membri di IILA, tra direttori o responsabili di istituzioni museali, siti archeologichi o istituti culturali.

L’Organizzazione Internazionale Italo-Latinoamericana IILA provvede alle procedure di selezione dei partecipanti presso i Paesi membri.

La Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali ha coinvolto, nella cura scientifica del programma, 13 relatori, portatori di storie e pratiche di successo, provenienti da diverse istituzioni culturali italiane.

Il programma si svolge dal 14 ottobre al 23 novembre 2021 sulla nostra piattaforma e-learning fad.fondazionescuolapatrimonio.it.

attività in diretta