Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali per il servizio di newsletter e dai il tuo consenso informato al trattamento dei tuoi dati per le seguenti finalità

Puoi comunque annullare l'iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento a piè di pagina delle nostre e-mail.

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing e newslettering. Leggi la policy per la privacy di Mailchimp.

15 Maggio 2024

Viene presentato mercoledì 22 maggio, alle 15.30, nell’Auditorium della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, il volume “Ereditare il presente. Conoscenza, tutela e valorizzazione dell’architettura italiana dal 1945 ad oggi” (Magonza, 2024), curato dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura e dalla Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali a valle dell’articolato progetto di ricerca e formazione Ereditare il presente che le due istituzioni hanno realizzato, con molteplici azioni, dal 2020 ad oggi.

Il volume raccoglie in un’unica pubblicazione gli atti delle giornate di studio dell”11 e 12 ottobre in cui Direzione Generale Creatività Contemporanea e Scuola dei beni e delle attività culturali presentavano gli esiti delle azioni di ricerca.  
Riproponendo l’articolazione delle giornate di studio, il volume ospita i contributi di studiosi e esperti su questioni teoriche e metodologiche che investono tanto gli strumenti della conoscenza e della ricerca quanto quelli di tutela e valorizzazione dell’architettura moderna e contempranea. 
Il libro ripercorre la storia del Censimento delle architetture italiane dal 1945 ad oggi e del lavoro di revisione e aggiornamento avviato nel 2019 e concluso nel 2022 e raccoglie le testimonianze dei responsabili scientifici del Censimento  nei differenti territori: è affidato loro un racconto per architetture che attraversa l’Italia intera, con focus specifici su tutte le regioni. Un ricco apparato fotografico, tratto dall’Atlante Architettura Contemporanea della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, accompagna la narrazione. Arricchisce la pubblicazione un’ampia raccolta di strumenti per la schedatura delle architetture contemporanee e una sintesi sugli aspetti normativi e procedurali per la tutela e la conservazione dell’architettura moderna e contemporanea.

Il programma della presentazione prende avvio con i saluti istituzionali di Angelo Piero Cappello, Direttore Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, di Alessandra Vittorini, Direttore della Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali, di Alessandra Ferrari, Vicepresidente Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori e di Luca Zevi, Vicepresidente Istituto Nazionale di Architettura IN/Arch.  Segue la tavola rotonda introdotta e moderata da Maria Vittoria Marini Clarelli, dirigente Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, e animata da Lorenza Baroncelli (MAXXI Roma), Sergio Pace (AISTARCH Associazione italiana di Storia dell’Architettura ), Renata Picone (SIRA Società Italiana per il Restauro dell’Architettura ), Letizia Tedeschi (Fondazione Archivio del Moderno USI Mendrisio).

Nella stessa giornata, con un seminario rivolto ai funzionari del Ministero della Cultura, giunge a termine anche l’esperienza formativa di Ereditare il presente. La cura dell’architettura contemporane, corso online sulle strategie di conservazione e valorizzazione del nostro patrimonio architettonico più recente. A termine del percorso online, a gennaio 2024, in un laboratorio in presenza, alcuni funzionari del Ministero della Cultura hanno potuto approfondire questioni relative alla formulazione dei provvedimenti di tutela dell’architettura contemporanea, dando poi vita ad una comunità di pratica vitale e tuttora attiva. In questo seminario conclusivo, ancora un dibattito e un confronto sulle prassi amministrative.

La cornice
Ereditare il presente: architettura italiana dal 1945. Conoscere, tutelare, valorizzare

Ereditare il presente: architettura italiana dal 1945. Conoscere, tutelare, valorizzare, è un articolato progetto di ricerca e formazione promosso da Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura e Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali.
L’ attività di ricerca si è sviluppata in più tappe
– l’aggiornamento del Censimento nazionale delle architetture italiane dal 1945 ad oggi, mappatura delle opere di architettura edificate dopo il 1945 su tutto il territorio nazionale;
– lo studio della tutela dell’architettura contemporanea dal punto di vista normativo, nel diritto d’autore e attraverso il riconoscimento dell’importante carattere artistico, mediante un’analisi dettagliata di relative procedure e provvedimenti
– le Giornate di studio dell’11 e 12 ottobre 2022: studiosi e esperti a confronto su questioni di metodo che investono gli strumenti della conoscenza, della tutela, della valorizzazione e della educazione alla conservazione. La registrazione delle giornate di studio è disponibile su YouTube.
L’attività di formazione si è sostanziata nel corso online Ereditare il presente. La cura dell’architettura contemporanea che, nell’arco di 5 webinar da 2 ore ciascuno e 17 pillole video della durata complessiva di circa 3 ore, ha offertoa un’inedita e approfondita riflessione sulla tutela del contemporaneo, affidata a esperti di settore. 

Approfondimenti

Presentazione del volume

22 maggio 2024, ore 15.30
Roma, Auditorium della Biblioteca Nazionale Centrale

Programma

Ereditare il predente. Presentazione del volume: programma

Modalità di partecipazione

in presenza
Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, Auditorium
ingresso consentito fino ad esaurimento posti con prenotazione qui

da remoto
su fad.fondazionescuolapatrimonio.it
previa registrazione

Crediti

La Direzione generale Educazione ricerca e istituti culturali eroga i Crediti di Formazione Continua (CFC) per il personale ministeriale partecipante secondo quanto disposto dalla Circolare 26/2024