Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali per il servizio di newsletter e dai il tuo consenso informato al trattamento dei tuoi dati per le seguenti finalità

Puoi comunque annullare l'iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento a piè di pagina delle nostre e-mail.

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing e newslettering. Leggi la policy per la privacy di Mailchimp.

9 December 2021

Con Decreto Ministeriale del 2 dicembre 2021, sono stati nominati i componenti dell’Osservatorio nazionale per il patrimonio immateriale UNESCO, organo istituito con la funzione di di monitorare, comprendere, valutare e orientare lo stato e le azioni degli elementi italiani iscritti nella lista del Patrimonio culturale immateriale dell’UNESCO.

Presiduto da Mariassunta Peci, direttore del Servizio II – Ufficio UNESCO del Segretariato generale (su designazione del Segretario Generale del Ministero della cultura), l’Osservatorio nazionale per il patrimonio immateriale UNESCO è composto da

  • cinque rappresentanti del Ministero della Cultura: il direttore dell’Istituto centrale per il catalogo e la documentazione pro tempore, il dirigente del Servizio II – Musica della Direzione generale Spettacolo pro tempore, il direttore dell’Istituto centrale per il patrimonio immateriale pro tempore, il dirigente del Servizio II – Sistema museale nazionale della Direzione generale Musei pro tempore e il direttore del Museo delle Civiltà pro tempore ;
  • cinque rappresentanti del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali: Giuseppe Ambrosio, Andrea Battiston, Enza Simona Logoteta, Graziella Romito, Maria Isabella Verardi;
  • il consigliere d’Ambasciata Paolo Andrea Bartorelli, rappresentante del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale; 
  • Pierluigi Malavasi, rappresentante del Ministero della transizione ecologica;
  • Enrico Vicenti, rappresentante della Commissione nazionale italiana per l’UNESCO;
  • Mario Turci e Marina Montedoro, rappresentanti della Conferenza permanente per i rapporti Stato-Regioni;
  • Fabrizio Maria Arosio, rappresentante dell’Istituto nazionale di statistica;
  • Massimo Alesii e Stefano Pisani, referenti degli Elementi italiani del Patrimonio Culturale immateriale iscritti nelle liste di cui alla Convenzione 2003;

La Fondazione, che affiancherà il Segretariato generale con l’ideazione di un progetto operativo per la governance e sostenibilità nel tempo dell’Osservatorio , augura a tutti buon lavoro.

Approfondimenti

La sezione sul nostro sito
Patrimonio immateriale UNESCO: verso un Osservatorio nazionale

Immagine
Saper fare liutario di Cremona, elemento iscritto nella Lista rappresentativa del patrimonio immateriale UNESCO nel 2012 [Museo del Violino, Cremona]