Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali per il servizio di newsletter e dai il tuo consenso informato al trattamento dei tuoi dati per le seguenti finalità

Puoi comunque annullare l'iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento a piè di pagina delle nostre e-mail.

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing e newslettering. Leggi la policy per la privacy di Mailchimp.

Loading Events
  • This event has passed.

Opere da ritrovare. I beni culturali sottratti agli ebrei in Italia: un primo bilancio

Seminario pubblico del Gruppo di lavoro per lo studio e la ricerca sui beni culturali sottratti in Italia agli ebrei tra il 1938 e il 1945

16 September 2022 ore 09:30 - 13:30

Free

Questo appuntamento è disponibile sulla nostra piattaforma e-learning fad.fondazionescuolapatrimonio.it


A seguito della promulgazione delle leggi razziali, nel periodo tra il 1938 e il 1945, vennero sottratti alle comunità ebraiche presenti nelle diverse città italiane e a singoli cittadini ebrei un numero imprecisato di beni culturali: opere d’arte, ma anche libri, documenti, mobilio, argenteria, oggetti di varia natura e suppellettili, rituali e non. La quantificazione e l’individuazione di questi beni sono tuttora lontane dall’essere definite con certezza: solo un capillare lavoro di ricerca può condurre a fare luce sull’accaduto e a promuovere le conseguenti azioni volte alla restituzione di questi beni. Il Gruppo di lavoro per lo studio e la ricerca sui beni culturali sottratti in Italia agli ebrei tra il 1938 e il 1945 a seguito della promulgazione delle leggi razziali, istituito con D. M. 17 luglio 2020 del Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, organizza questo seminario di formazione rivolto ai funzionari del Ministero della cultura e a tutti coloro che, studiosi o interessati, vogliano approfondire questa oscura pagina della storia italiana.

L’evento è in italiano, con traduzione simultanea in inglese disponibile. La partecipazione in presenza è libera, fino ad esaurimento posti in sala.

 


Il programma

Saluti istituzionali

Interventi

  • Sequestri, confische e razzie dei beni culturali ebraici sotto il fascismo e l’occupazione tedesca (1938-1945) di Michele Sarfatti, storico
  • Restituzioni e riparazioni, il difficile cammino dell’ebraismo italiano nel dopoguerra di Davide Jona Falco, Assessore Unione delle Comunità Ebraiche Italiane (UCEI)
  • Il Comitato Restituzioni e le politiche del MiC: azioni giuridiche e diplomatiche nella prospettiva dei principi di Washington di Floriana Di Mauro, capo ufficio legislativo Ministero della cultura
  • Recupero. La prospettiva giuridica di Lorenzo D’Ascia, Avvocato dello Stato
  • L’Italia nel quadro internazionale dagli accordi di Washington a oggi di Bianca Gaudenzi, storica, Istituto Storico germanico di Roma, Università di Cambridge e Konstanz
  • L’istituzione del Gruppo di Lavoro e i suoi primi due anni di attività di Alessandra Barbuto, Direzione generale Archeologia, belle arti e paesaggio, coordinatrice del Gruppo di lavoro
  • Liste, elenchi, inventari: districarsi in una documentazione muta di Donata Levi, Professore ordinario di Storia della critica d’arte e museologia, presso il Dipartimento di studi umanistici e del patrimonio culturale, Università di Udine
  • Casi e prospettive di recupero bei beni sequestrati agli ebrei e ai cittadini nemici nelle attività del Nucleo di Tutela Patrimonio Culturale di Vito Cicale, Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale – Nucleo di Monza

Conclusioni

Coordina e modera il seminario Micaela Procaccia, componente Unione delle Comunità Ebraiche Italiane (UCEI) del Gruppo di lavoro e Presidente Associazione nazionale archivistica italiana (ANAI).

 

Scarica il programma

Seminario a cura del Gruppo di lavoro per lo studio e la ricerca sui beni culturali sottratti in Italia agli ebrei tra il 1938 e il 1945 a seguito della promulgazione delle leggi razziali, in collaborazione con Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali, Associazione nazionale archivistica italiana, Istituto Storico Germanico di Roma, Biblioteca Nazionale Centrale di Roma e Direzione Generale Educazione, ricerca e istituti culturali.
L’evento è inserito nel programma delle manifestazioni previste per la Giornata Europea della Cultura Ebraica che si svolgerà in Italia il 18 settembre 2022.
Coordinamento organizzativo: Alessandra Barbuto, Bianca Gaudenzi, Micaela Procaccia

Modalità di partecipazione
In presenza: Sala Macchia della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma
ingresso libero fino a esaurimento posti
In streaming: su fad.fondazionescuolapatrimonio.it
previa registrazione.

 


Tutti gli appuntamenti della Fondazione
Load More