Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali per il servizio di newsletter e dai il tuo consenso informato al trattamento dei tuoi dati per le seguenti finalità

Puoi comunque annullare l'iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento a piè di pagina delle nostre e-mail.

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing e newslettering. Leggi la policy per la privacy di Mailchimp.

13 March 2023

Sono approvate, con decreto direttoriale 8 marzo 2023 n. 326, le graduatorie finali di merito dei vincitori del “Concorso pubblico, per esami, per l’ammissione di settantacinque allievi al corso-concorso selettivo di formazione dirigenziale per il reclutamento di cinquanta dirigenti di seconda fascia, da inserire nel ruolo della dirigenza tecnica del Ministero della cultura, nelle seguenti aree: archivi e biblioteche, soprintendenze archeologia, belle arti e paesaggio, musei”.
Ai sensi dell’art.10 del bando di concorso, le graduatorie sono pubblicate anche sul portale https://candidatureconcorsi.it.

Decreto Direttore generale Organizzazione Ministero della cultura 326 del 08/03/2023

Aggiornamento del 24 marzo 2023

Ai sensi dell’art.10 del bando di concorso, della pubblicazione viene dato avviso nella Gazzetta Ufficiale 4^ Serie speciale “Concorsi ed Esami” del 24 marzo 2023.

Aggiornamento del 30 maggio 2023

Con il decreto direttoriale 30 maggio 2023, rep. n.1047, è disposta parziale rettifica dell’articolo 1 del decreto direttoriale 8 marzo 2023, rep. n.326, con conseguente approvazione delle graduatorie finali di merito dei vincitori del “Concorso pubblico, per esami, per l’ammissione di settantacinque allievi al corso-concorso selettivo di formazione dirigenziale per il reclutamento di cinquanta dirigenti di seconda fascia, da inserire nel ruolo della dirigenza tecnica del Ministero della cultura, nelle seguenti aree: archivi e biblioteche, soprintendenze archeologia, belle arti e paesaggio, musei”, come aggiornate con riguardo alle aree professionali A – Archivi e biblioteche e C – Musei.

Decreto Direttore generale Organizzazione Ministero della cultura 1047 del 30/05/2023

Aggiornamento del 1 giugno 2023

È pubblicato il Decreto Direttore generale Organizzazione Ministero della cultura 1078 del 01/06/2023, in esecuzione del decreto del Consiglio di Stato n. 2205 del 31 maggio 2023.

Decreto Direttore generale Organizzazione Ministero della cultura 1078 del 01/06/2023

Aggiornamento del 7 giugno 2023

Della rettifica delle graduatorie finali di merito disposta con decreto direttoriale 30 maggio 2023, rep. n.1047, viene dato avviso avviso nella Gazzetta Ufficiale 4^ Serie speciale “Concorsi ed Esami” del 6 giugno 2023.

Aggiornamento del 9 giugno 2023

Della rettifica delle graduatorie finali di merito disposta con decreto direttoriale 1 giugno 2023, rep. 1078, viene dato avviso nella Gazzetta Ufficiale 4^ Serie speciale “Concorsi ed Esami” del 9 giugno 2023.

Aggiornamento del 16 giugno 2023

È pubblicato il Decreto Direttore generale Organizzazione Ministero della cultura 1154 del 15/06/2023, in esecuzione dell’ordinanza del Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio sez. IV ter n. 3049/2023 del 14 giugno 2023.

Decreto Direttore generale Organizzazione Ministero della cultura 1154 del 15/06/2023

Aggiornamento del 28 giugno 2023

Della rettifica delle graduatorie finali di merito disposta con decreto direttoriale 15 giugno 2023, rep. 1154, viene dato avviso nella Gazzetta Ufficiale 4^ Serie speciale “Concorsi ed Esami” del 27 giugno 2023.

Aggiornamento del 5 luglio 2023

È pubblicato il Decreto Direttore generale Organizzazione Ministero della cultura 1297 del 05/07/2023, in esecuzione dell’ordinanza della Sesta Sezione del Consiglio di Stato n. 2638 pubblicata in data 28 giugno 2023 .

Decreto Direttore generale Organizzazione Ministero della cultura 1297 del 05/07/2023

Aggiornamento del 17 luglio 2023

Della rettifica delle graduatorie finali di merito disposta con decreto direttoriale 5 luglio 2023, rep. 1297, viene dato avviso nella Gazzetta Ufficiale 4^ Serie speciale “Concorsi ed Esami” del 14 luglio 2023.

Aggiornamento del 18 luglio 2023

È pubblicato il Decreto Direttore generale Organizzazione Ministero della cultura 1370 del 18/07/2023, all’esito dei lavori della Commissione nominata con decreto interministeriale del 31 maggio 2023 n. 204.

Decreto Direttore generale Organizzazione Ministero della cultura 1370 del 18/07/2023

Aggiornamento del 31 luglio 2023

Della rettifica delle graduatorie finali di merito disposta con decreto direttoriale 18 luglio 2023, rep. 1370, viene dato avviso nella Gazzetta Ufficiale 4^ Serie speciale “Concorsi ed Esami” del 28 luglio 2023.

Approfondimenti
Ai sensi dell’art. 13 del bando di concorso, i candidati dichiarati vincitori del concorso riucevono una comunicazione relativa alla sede di svolgimento e alla data di inizio del corso-concorso.
Gli stessi, entro il termine perentorio di quindici giorni dalla data di ricezione di tale comunicazione, devono presentare o far pervenire a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo corsoconcorso.dirigenzatecnica.mic@pec.it una dichiarazione, sottoscritta sotto la propria responsabilità ed ai sensi degli articoli 38, 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica 18 dicembre 2000, n. 445, attestante che gli stati, fatti e qualità personali suscettibili di modifica, autocertificati nella domanda di ammissione al concorso, non hanno subito variazioni.

Tutte le informazioni

Vai alla sezione dedicata sul nostro sito
https://www.fondazionescuolapatrimonio.it/corso-concorso-dirigenti-ministero-cultura/

Per richieste di chiarimento scrivi a
corsoconcorso.dirigenzatecnica.mic@pec.it

Nota bene!
A garanzia che le comunicazioni circa la procedura concorsuale avvengano esclusivamente fra indirizzi certificati, la casella di PEC corsoconcorso.dirigenzatecnica.mic@pec.it non consente la ricezione di e-mail provenienti da indirizzi di posta elettronica standard: infatti, la trasmissione effettuata da email standard a PEC e da PEC a email standard non avrebbe valore legale di certificazione e non garantirebbe, quindi, l’opponibilità a terzi dell’avvenuta consegna.