Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali per il servizio di newsletter e dai il tuo consenso informato al trattamento dei tuoi dati per le seguenti finalità

Puoi comunque annullare l'iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento a piè di pagina delle nostre e-mail.

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing e newslettering. Leggi la policy per la privacy di Mailchimp.

21 January 2022

Con le giornate di studio di Arte e spazio pubblico la Direzione generale Creatività Contemporanea del Ministero della cultura e la Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali, condividono pubblicamente gli esiti della riflessiona avviata, con l’omonimo progetto, sull’arte contemporanea nello spazio pubblico in Italia, una indagine sulla interazione, ora armonica ora conflittuale, tra le premesse teoriche e le pratiche progettuali.

È stata affidata a cinque gruppi di lavoro, composti da esperti e specialisti con diversi background specialistici, un’indagine sulle tematiche di maggiore attualità nell’ambito dell’arte contemporanea negli spazi pubblici: spaziando nelle diverse aree della produzione, gestione o promozione delle pratiche artistiche nei territori, i gruppi hanno selezionato gli argomenti di una successiva call for abstract che sono oggetto di condivisione, approfondimento e dibattito in queste Giornate di studio:  Spazio, Temporalità, Partecipazione, Committenza.

Il 24, 25, 31 gennaio e 1 febbraio, con quattro giornate a tema e l’11 febbraio 2022, con una giornata conclusiva, specialisti, addetti ai lavori, ricercatori e studenti, hanno una occasione di vero confronto: un incontro per sollevare interrogativi e per proporre considerazioni critiche, anche verso una possibile riformulazione di concetti e terminologie, o in direzione di nuovi scenari.

Nelle prime quattro giornate, di mattina, una sessione plenaria, con interventi frontali da parte dei relatori ma aperta all’ascolto e alla partecipazione di tutti, di pomeriggio, i tavoli di lavoro e discussione, aperti all’ascolto di tutti ma a una partecipazione più ristretta.
La giornata conclusiva offre una sintesi di quanto emerso nelle precedenti quattro giornate attraverso il contributo dei rappresentanti dei tavoli di lavoro e di altri esperti invitati.

L’intera iniziativa è ospitata dalla piattaforma di formazione a distanza della Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali: fad.fondazionescuolapatrimonio.it.