Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali per il servizio di newsletter e dai il tuo consenso informato al trattamento dei tuoi dati per le seguenti finalità

Puoi comunque annullare l'iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento a piè di pagina delle nostre e-mail.

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing e newslettering. Leggi la policy per la privacy di Mailchimp.

20 February 2024

Inizia da Fara Sabina (RI)  su “L’allevamento del cavallo Lipizzano”, l’attività che la Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali rivolge agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, nell’ambito del progetto Sapere fare sapere:  nell’anno scolastico 2023.2024, quattro percorsi formativi di PCTO (ex Alternanza Scuola Lavoro), dedicati alla conoscenza degli elementi del patrimonio culturale immateriale, sono proposti in via sperimentale in altrettante scuole del territorio italiano localizzate in prossimità dei luoghi dove si esercita la pratica protetta dall’UNESCO.

E sono “L’Allevamento del cavallo Lipizzano”, “L’Opera dei Pupi”, “L’Arte della Falconeria” gli elementi  del patrimonio culturale immateriale iscritti nelle liste UNESCO che rispettivamente gli studenti di Fara Sabina (RI),  Siracusa, Palermo e Brescia conosceranno da vicino:  grazie alla collaborazione e alla ospitalità delle comunità patrimoniali che rappresentano gli elementi, gli studenti possono calarsi in una esperienza sul campo e conoscere le pratiche di trasmissione e salvaguardia dell’elemento del proprio territorio.

Per una settimana i ragazzi diventano i mediatori dei valori culturali espressi dagli elementi. Divisi in gruppi, secondo le proprie competenze e inclinazioni, gli studenti realizzano video, testi, foto e interviste per documentare e comunicare i significati legati alle pratiche dell’elemento oggetto del loro percorso: un videomaker di professione affianca i ragazzi nella produzione di video, foto e interviste, insegnando loro le tecniche di base e le regole fondamentali per la buona riuscita dei materiali.

Tutti i materiali realizzati confluiscono in una mostra digitale, che verrà resa disponibile online, in cui ogni stanza è dedicata ad illustrare un aspetto specifico dell’elemento.

Scopo dell’iniziativa è infatti quello di sensibilizzare le generazioni più giovani sull’importanza del patrimonio immateriale in genere e degli elementi iscritti nelle Liste UNESCO in particolare, nello spirito della Convenzione per la salvaguardia del patrimonio immateriale (2003). La Convenzione è dedicata alla protezione di pratiche culturali e quindi si presta bene ad essere il campo di applicazione “hands-on” dei Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PCTO).

Il progetto Sapere fare sapere, realizzato da Ministero della cultura, Ministero dell’Istruzione e del Merito e Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali, prevede anche un’azione dedicata ai professori della scuola secondaria di secondo grado: per l’aggiornamento professionale dei docenti sarà reso disponibile un videocorso online sugli elementi del patrimonio immateriale iscritti nelle Liste UNESCO per l’Italia realizzato con la partecipazione attiva di rappresentanti di tutti gli elementi iscritti fino al 2022.

Approfondimenti
Il calendario dei PCTO

12-16 febbraio 2024, su “La tradizione dell’Allevamento del Cavallo Lipizzano”
Scuola: IISS Statista Aldo Moro, Fara in Sabina (RI)
Con il CREA-ZA di Monterotondo (RM), presso Allevamento Statale del Cavallo Lipizzano, Montelibretti (RM)

26 febbraio-1 marzo 2024, su “L’Opera dei Pupi”
Scuola: IISS M.F. Quintiliano, Siracusa
Con l’Associazione Vaccaro Mauceri di Siracusa, presso il Museo e il Teatro dei Pupi Alfeo, Siracusa

11-15 marzo 2024, su “L’Opera dei Pupi”
Scuola: IISS “Ragusa Kiyohara Parlatore”, Palermo
Con l’“Associazione culturale Francesco Cuticchio Figlio d’Arte” di Palermo, presso il Teatro dei Pupi Kemonia, Palermo

15-19 aprile 2024, su “La Falconeria”
Scuola: IISS fabrizio De André, Brescia
Con l’Associazione Fondazione Lanario di Brescia, presso l’IISS Fabrizio De André, Brescia

Leggi

Patrimonio immateriale UNESCO. Il valore degli elementi italiani iscritti nella Lista rappresentativa