Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali per il servizio di newsletter e dai il tuo consenso informato al trattamento dei tuoi dati per le seguenti finalità

Puoi comunque annullare l'iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento a piè di pagina delle nostre e-mail.

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing e newslettering. Leggi la policy per la privacy di Mailchimp.

5 November 2021

Ai laboratori di Musei in corso è affidata la produzione di modelli e strumenti di lavoro potenzialmente utili alla intera rete del Sistema museale nazionale, indipendentemente da titolarità, misura o dislocazione dei musei.  Sono infatti una pratica formativa ed operativa in cui né docenti né discenti ma esperti e professionisti, provenienti dallo stesso ambito di attività museale, condividono le proprie conoscenze ed esperienze, in cerca di “soluzioni” comuni. Si lavora a casi di studio concreti, in continuità con le questioni introdotte dai dodici webinar di orientamento e approfondite nei tre corsi multimediali di aggiornamento tecnico-specialistico.

Attorno alle pratiche di cura e gestione delle collezioni, ci sono i laboratori curati da Marco Rossani, Museo Egizio di Torino. In questo nuovo peculiare appuntamento, dedicato ad un modello di facility report,  doppia curatela con il cruciale il contributo di Tiziana Maffei (Reggia di Caserta) già curatrice del corso multimediale su La sicurezza museale.

Ospitati dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli, il gruppo di professionisti – tutti con esperienza nell’organizzazione di mostre, nella concessione di prestiti, e nella gestione dei dispositivi di sicurezza e monitoraggio – lavora infatti alla produzione di una modello di facility report che risponda tanto alle esigenze dell’ente prestatore che a quelle dell’ente ospitante, affinché lo spostamento temporaneo delle opere avvenga nelle condizioni più sicure possibili, da un punto di vista ambientale e di protezione anticrimine.

Dopo l’analisi dei modelli esistenti, i partecipanti, alternando momenti di brainstorming collettivo a fasi di studio individuale, elaborano il prodotto finale, lavorando in piccoli gruppi, in sessione plenaria e con specialisti del settore.

 

Tutto su Musei in corso
Strumenti

È la sezione informativa di Musei in corso. Un programma di appuntamenti di prima informazione su principi valori obiettivi e strumenti del Sistema museale nazionale, fornisce dettagli operativi sulle procedure di accreditamento e adesione. Gli appuntamenti sono pianificati su base regionale e declinati, nei contenuti, a seconda delle diverse procedure di accreditamento individuate dal Decreto ministeriale n. 113 del 21 febbraio 2018 per le diverse Regioni.

Officina

È la sezione formativa di Musei in corso dedicata a temi di interesse strategico per la vita museale: è un percorso articolato – per orientarsi, aggiornarsi e sperimentare – che si snoda attraverso momenti e strumenti di diversa natura, concepiti e organizzati per crescere collettivamente attorno a temi ritenuti strategici per la gestione museale.

Officina #Orientarsi
È il ciclo di dodici webinar dedicati a temi di interesse comune e di ampio respiro, rivolto indistintamente a tutti i professionisti museali: per costruire un vocabolario condiviso in ambiti di attività strategici per la vita museale.
Dopo due edizioni proposte in diretta, i webinar sono stati resi disponibili per la fruizione on demand.

Officina #Aggiornarsi
È la proposta di approfondimento e aggiornamento tecnico-scientifico idealmente destinata a precisi profili professionali coinvolti nelle attività museali. Tre corsi multimediali, approfondiscono alcune questioni introdotte dai webinar di orientamento.

Officina #Sperimentarsi
Sono attività laboratoriali, proposti in via sperimentale, su alcune pratiche connesse a precise funzioni professionali. Gli esiti dei laboratori sono resi pubblici attraverso successivi webinar e condivisi con l’intera rete del Sistema museale nazionale.

Approfondimenti
Modalità di adesione

Partecipano i dipendenti di luoghi della cultura e musei statali e non statali, pubblici e privati, di tutta Italia che abbiano preventivamente frequentato il corso multimediale Cura e gestione delle collezioni.

    • La individuazione dei partecipanti tra i dipendenti del Ministero della cultura è stata curata direttamente dall’Amministrazione ministeriale
    • a individuazione degli altri partecipanti è curata dalle Regioni e/o dagli enti territoriali di appartenenza, con l’ausilio di reti e associazioni di riferimento.