Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali per il servizio di newsletter e dai il tuo consenso informato al trattamento dei tuoi dati per le seguenti finalità

Puoi comunque annullare l'iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento a piè di pagina delle nostre e-mail.

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing e newslettering. Leggi la policy per la privacy di Mailchimp.

26 Febbraio 2024

Chiude la seconda edizione di Cantiere Città, l’iniziativa di capacity building dedicata alle città finaliste a Capitale italiana della cultura, promossa dal Ministero della Cultura e realizzata dalla Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali. Ancora una volta un’esperienza che amministratori, progettisti, operatori, esperti, cittadini hanno condiviso in occasione di appuntamenti plenari e di incontri cuciti sulle singole realtà cittadine, tracciando percorsi di apprendimento e di esplorazione talvolta di interesse comune e talvolta molto specifici. In entrambi i casi è sembrato inevitabile mettere a fattor comune le riflessioni, gli approfondimenti, gli strumenti coosciuti strada facendo, in tre nuova pubblicazioni.

Nello spirito di Cantiere Città, laboratorio di incontro e scambio tra amministratori e tecnici, Cantiere Città. Potenziare le competenze per una città culturale sostenibile ha l’ambizione di mettere in discussione certezze e tracciare nuove strade per una progettazione culturale sostenibile e responsabile: suggerire a quanti sono coinvolti nella progettazione culturale strumenti per strutturare la logica del progetto e mettere alla prova, passo dopo passo, l’idea progettuale.
Nato raccogliendo gli esiti del percorso di accompagnamento delle città e i materiali prodotti per i corsi online, il volume è organizzato in due sezioni: ‘Letture’ e ‘Strumenti e strategie’. Se ‘Letture’ presenta le riflessioni e gli spunti, che sono stati raccolti durante questa edizione di Cantiere Città e li riporta ad un livello più generale e di potenziale interesse per tutte le città che vogliono intraprendere progetti culturali, ‘Strumenti e strategie’ vuole suggerire metodi applicativi e casi già realizzati che sostengano il lavoro di chi opera per la cultura.
Luca Dal Pozzolo, Irene Sanesi, Alessandro Bollo, Vittorio Azzarita, Massimo Coen Cagli, Ludovica De Angelis con Maura Romano e Sarah Dominique Orlandi raccolgono e condividono il prezioso patrimonio di esperienze raccolt su il fundraising per i progetti culturali, gli strumenti per l’attivazione delle comunità intorno ai beni e ai progetti culturali e il welfare culturale.

Cantiere Città. I percorsi delle città finaliste a Capitale italiana della cultura. L’esperienza della seconda edizione non è solo il racconto del percorso di empowerment che ha visto protagoniste Agrigento, Aosta, Assisi, Asti, Bagnoregio, Monte Sant’Angelo, Orvieto, Pescina, Roccasecca, Spoleto.
Nel passare in rassegna le progettualità in atto nelle città, raggruppate tematicamente, il volume dà conto della grande effervescenza delle città nel pensare e applicare programmi e progetti, nati con l’obiettivo di far crescere la vita culturale e la partecipazione alla cultura dei residenti e di essere efficenti nel coordinarla.
Al contempo affonta questioni di carattere più generale che interessano potenzialmente qualsiasi amministrazione decida di mettere al centro del proprio modello di sviluppo la cultura, indipendentemente dalla collocazione geografica o dalla dimensione: dai modelli di gestione da adottare alle opportunità offerte dalle reti, dai meccanismi della comunicazione al community involvment. Al centro della riflessione, alcuni temi fortemente presenti nel contemporaneo: la concezione della cultura come azione partecipata e democratica oltre che nella fruizione anche nella produzione; il tema della sostenibilità in tutte le sue declinazioni non escluso l’impatto significativo e durevole; il problema della ‘restanza’, centrale in non pochi dei dossier di candidatura delle città a Capitale italiana della cultura.

Cantiere Città è stato anche ospite della 40a Assemblea annuale dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI), tenutasi a Genova dal 24 al 26 ottobre 2023, con l’evento “Capitale italiana della cultura: Esperienze e racconti”, promosso dal Ministero della Cultura con la Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali: un momento pubblico di riflessione e dibattito, con il fine di fare un bilancio, raccogliere esperienze e illustrare le nuove opportunità offerte dalle città che hanno partecipato alle recenti selezioni di Capitale italiana della cultura. Il volume omonimo Capitale italiana della cultura. Esperienze e racconti raccoglie i contributi emersi, intende fornire spunti e strumenti – così come già fatto con gli altri volumi realizzati nell’ambito di Cantiere Città – utili alle città culturali e ai loro programmi futuri.

Come di consueto per la nostra produzione editoriale, la versione digitale dei tre volumi è distribuita in open access, a beneficio di operatori culturali, studiosi e studenti.