Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali per il servizio di newsletter e dai il tuo consenso informato al trattamento dei tuoi dati per le seguenti finalità

Puoi comunque annullare l'iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento a piè di pagina delle nostre e-mail.

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing e newslettering. Leggi la policy per la privacy di Mailchimp.

Autore / curatore
Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali
Anno
2024
PDF
Sfoglia

 979-12-80311-20-7     979-12-80311-39-9   

 10.53125/979-12-80311-39-9

L’edizione digitale del volume è pubblicata in Open Access.
I testi sono rilasciati con licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0: https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0/legalcode).
La licenza consente di condividere i contenuti con qualsiasi mezzo e formato, di modificare i contenuti per qualsiasi fine, anche commerciale, purché sia inserita una menzione di paternità adeguata, sia fornito un link alla licenza, sia indicato se sono state effettuate delle modifiche e i materiali modificati siano distribuiti con la stessa licenza dei contenuti originari.

 Citazione

Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali, Cantiere Città. I percorsi delle città finaliste a Capitale italiana della cultura. L’esperienza della seconda edizione, 2024, Scuola dei beni e delle attività culturali, <www.fondazionescuolapatrimonio.it>.

Cantiere Città” è il percorso di consolidamento delle competenze di progettazione culturale rivolto alle città finaliste a “Capitale italiana della cultura”: un’iniziativa promossa dalla Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali e dal Ministero della cultura per valorizzare i progetti di candidatura e non disperderne il patrimonio di creatività, competenze e relazioni investito durante la competizione.

Cantiere Città. I percorsi delle città finaliste a Capitale italiana della cultura. L’esperienza della seconda edizione non è solo il racconto del percorso di empowerment che ha visto protagoniste Agrigento, Aosta, Assisi, Asti, Bagnoregio, Monte Sant’Angelo, Orvieto, Pescina, Roccasecca, Spoleto.
Nel passare in rassegna le progettualità in atto nelle città, raggruppate tematicamente, il volume dà conto della grande effervescenza delle città nel pensare e applicare programmi e progetti, nati con l’obiettivo di far crescere la vita culturale e la partecipazione alla cultura dei residenti e di essere efficenti nel coordinarla.
Al contempo affonta questioni di carattere più generale che interessano potenzialmente qualsiasi amministrazione decida di mettere al centro del proprio modello di sviluppo la cultura, indipendentemente dalla collocazione geografica o dalla dimensione: dai modelli di gestione da adottare alle opportunità offerte dalle reti, dai meccanismi della comunicazione al community involvment. Al centro della riflessione, alcuni temi fortemente presenti nel contemporaneo: la concezione della cultura come azione partecipata e democratica oltre che nella fruizione anche nella produzione; il tema della sostenibilità in tutte le sue declinazioni non escluso l’impatto significativo e durevole; il problema della ‘restanza’, centrale in non pochi dei dossier di candidatura delle città a Capitale italiana della cultura.

Questo volume, insieme a Cantiere Città. Potenziare le competenze per una città culturale sostenibile e a Capitale italiana della cultura. Esperienze e racconti  è uno dei tre prodotti editoriali che testimoniano gli esiti della seconda edizione del progetto “Cantiere Città” .