Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali per il servizio di newsletter e dai il tuo consenso informato al trattamento dei tuoi dati per le seguenti finalità

Puoi comunque annullare l'iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento a piè di pagina delle nostre e-mail.

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing e newslettering. Leggi la policy per la privacy di Mailchimp.

4 Giugno 2021

Durante l’incontro del 17 maggio 2021 i ricercatori del Consiglio Nazionale delle Ricerche, Eva Pietroni e Daniele Ferdani, hanno accompagnato i professionisti che partecipano all’International School of Cultural Heritage edizione 2021 in una esplorazione a distanza nel Museo Virtuale della Valle del Tevere.  Questo sistema integrato di conoscenza, valorizzazione e comunicazione del paesaggio culturale della media Valle del Tevere è un modello utilmente replicabile in più contesti di cui si posseggano i dati topografici e richiede lo sviluppo di un approccio metodologico per la narrazione che combini diversi registri, concettuali ed emotivi.
Il risultato è un nuovo approccio nella valorizzazione e comunicazione del patrimonio culturale che integra realtà virtuale, interfacce di interazione gestuale provenienti dai videogiochi, tecniche cinematografiche e teatrali, pratiche di set virtuale, realtà aumentata.

Nel tavolo di lavoro del 17 maggio, Eva Pietroni e Daniele Ferdani sono tornati a parlare di tecnologie applicate alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio archeologico con cinque colleghi provenienti da Egitto, Israele, Libano e Turchia. Tra i casi discussi: il progetto di gamification e realtà virtuale portato avanti nel sito archeologico di Mseilha in Libano, sviluppato grazie all’esperienza di fieldwork della dottoressa Lichaa durante la precedente edizione della International School of Cultural Heritage; le potenzialità delle installazioni immersive e degli strumenti di realtà virtuale per la valorizzazione dei percorsi espositivi nel Museo Nazionale della Civiltà Egizia di recente inaugurazione al Cairo, Egitto; le diverse soluzioni digitali per la valorizzazione e la visualizzazione spettacolare di beni archeologici applicabili nel Parco Nazionale di Beit She’an, Isreale.