La Fondazione a Ferrara: due giornate di studio al Salone Internazionale del Restauro

Dal 18 al 20 settembre si svolge a Ferrara la XXVI edizione del Salone Internazionale del Restauro, dei Musei e delle Imprese Culturali, appuntamento annuale di settore.
La Fondazione è presente con un proprio stand progettato attorno alla parola chiave connessione, quindi con l’obiettivo di illustrare lo sforzo di networking che sostiene tutte le attività di formazione, cooperazione internazionale e ricerca.
Ma soprattutto la Fondazione contribuisce al programma del Salone con due giornate di studio che vedono coinvolte personalità di rango internazionale nel settore e che dibattono su temi di grande attualità.

L’accesso al Salone è gratuito per chi si registra preventivamente al seguente link: http://www.webland2000.com/restauro2019/
In assenza di registrazione il costo del biglietto d’ingresso è di € 15.


Segue il programma dettagliato

19 settembre 2019, ore 14.00
Sala Europa (I piano, atrio)
LA COMPLESSITA’ DEGLI INTERVENTI DI RESTAURO IN SITUAZIONI DI CRISI
Giornata di studi sulla complessità negli interventi di restauro del patrimonio culturale ed in particolare sulle sfide legate alle situazioni di crisi. A partire da casi di studio particolarmente significativi, come Notre-Dame di Parigi, il seminario illustra importanti esperienze di restauro “d’urgenza”.

ore 14.00 Registrazione dei partecipanti
ore 14.30 Saluti istituzionali
ENRICO COCCHI, Direttore Agenzia per la ricostruzione Sisma 2012 Regione Emilia Romagna
CRISTINA AMBROSINI, Soprintendente Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara
introduzione
CARLA DI FRANCESCO, Direttore della Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali
ore 15.00 Interventi
GIOVANNI CARBONARA 
Professore emerito di restauro architettonico, “Sapienza” Università di Roma
Il tema dei centri cosiddetti minori: un problema aperto
BENJAMIN MOUTON
Former Notre-Dame’s architecte-en-chef
School of Chaillot emeritus professor
Notre-Dame, struggles for eternity
LUISA PAPOTTI
Soprintendente archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Torino
La cappella della Sindone: dalla distruzione alla conoscenza
ALESSANDRA VITTORINI
Soprintendente archeologia, belle arti e paesaggio per la città dell’Aquila e i comuni del Cratere
Après Notre-Dame… L’Aquila 2009-2019: il tempo, il restauro, la ricostruzione
MARIA TERESA JAQUINTA
Liaison Officer Cooperation with Italy, ICCROM
L’azione internazionale sui beni culturali in situazioni di crisi: l’esperienza dell’ICCROM
ALESSANDRO BOZZETTI
Studio Croci e Associati
San Giuseppe dei Falegnami: dalla prima messa in sicurezza, riconoscimento, recupero e catalogazione degli elementi del cassettonato ligneo dorato alla ricostruzione-integrazione delle attività nel rispetto delle indagini probatorie del Pubblico Ministero
ore 17.30 Dibattito
ore 18.30 Conclusione dei lavori

L’evento è proposto in collaborazione con l’Ordine degli Architetti P.P.C. di Ferrara e Fondazione Architetti di Ferrara.
Agli iscritti all’Ordine degli Architetti saranno riconosciuti n. 4 crediti formativi, previa registrazione obbligatoria sul sito https://imateria.awn.it.

20 settembre 2019, ore 09.30
Sala America (Padiglione 2)
FORMAZIONE PER IL PATRIMONIO CULTURALE: MODELLI ED ESPERIENZE A CONFRONTO
Il seminario si propone di mettere a confronto i più innovativi modelli europei di formazione di competenze specialistiche e trasversali per la gestione del patrimonio culturale.

ore 09.30 Registrazione dei partecipanti
ore 10.00 Saluti introduttivi
CARLA BARBATI
Componente del Consiglio scientifico, Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali
ore 10.30 Interventi
CHRISTIAN HOTTIN
Academic director, Institut national du patrimoine
Associate member of the IIAC (interdisciplinary institute for contemporary ethnology, National center for scientific research)
Learning heritage in France: an art of synthesis
MARTINA DE LUCA
Responsabile formazione della Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali, curatore del corso “Scuola del Patrimonio”
La formazione al patrimonio culturale: sfide ed opportunità
DANIELA ESPOSITO
Direttore della Scuola di specializzazione in beni architettonici e del paesaggio, “Sapienza” Università di Roma
Una specificità italiana nell’alta formazione per la gestione del Patrimonio culturale.
Le Scuole di specializzazione nel settore dei Beni culturali
ALESSANDRA PATTANARO
Direttore della Scuola di specializzazione in beni storico-artistici, Università degli Studi di Padova
Scuola di specializzazione e tirocinio
MAURIZIO DECASTRI
Professore ordinario di organizzazione aziendale, Università di Roma Tor Vergata
Coordinatore Area didattico-scientifica Management pubblico e innovazione digitale, SNA Scuola Nazionale dell’Amministrazione
Le competenze soft come bene manageriale
FRANCESCO SCOPPOLA
Il contributo del Direttore Generale Educazione e Ricerca
ore 13.00 Dibattito
ore 13.30 Conclusione dei lavori